Biologico! Come iniziare?

La scorsa settimana abbiamo descritto quali sono le tipologie di aziende, piccole o grandi, che decidono di passare al biologico con una o più referenze.

Questa settimana vediamo più da vicino quali sono i primi passi da fare per l’ottenimento della certificazione biologica.
Per tradurre il tuo progetto in qualcosa di concreto, il primo passo necessario consiste nel creare il tuo fascicolo aziendale da aprire presso un CAA (centro di assistenza agricola). Per farlo, è necessario comunicare i principali dati dell’impresa, cioè quelli comunemente presenti nella visura camerale. Ciò potrebbe comportare che il rappresentante legale debba recarsi personalmente presso uno sportello CAA per l’evasione della pratica.

Una volta che il fascicolo è stato aperto, potrai creare la tua notifica di attività con metodo biologico, utilizzando il sistema informatico della tua regione, se esistente, oppure direttamente quello nazionale.
Fatto ciò e sempre sui portali informatici si dovrà predisporre un secondo documento, denominato Programma Annuale delle Preparazioni (PAP). Si tratta di una dato previsionale relativo ai prodotti e alle quantità che intenderai produrre e commercializzare.

cibo_biologico

 

Nel frattempo dovrai prendere contatto con uno dei vari Organismi di Controllo che operano in Italia, autorizzati dal Ministero. Dovrai produrre un’ampia documentazione anche per loro, necessaria per ottenere la certificazione. Oltre ai documenti contrattuali, ci sono infatti documenti tecnici che devono essere redatti. Il più importante di questi è una descrizione delle azioni precauzionali e della misure concrete che dovrai adottare per rispettare la normativa del biologico.

Così facendo potrai garantire al consumatore finale che il tipo di prodotto alimentare sia effettivamente biologico. E’ il Piano della Qualità del Biologico che deve trattare tutte le fasi del tuo processo aziendale (c’è chi lo chiama Relazione Tecnica..in caso di dubbi, chiamaci!). Molto importante, per la sua predisposizione, è avere un ottimo Manuale di Autocontrollo e Piano Haccp: il Piano della Qualità del Biologico dovrà essere allineato ad esso. Ma non è ancora tutto; al tuo Organismo di Controllo dovrai presentare anche le ricette degli alimenti biologici che intendi gestire, nonché le loro etichette commerciali.

 

RICHIEDI IL COUPON DI SCONTO
 

Ti stai chiedendo cosa possiamo fare per te? BIOQUALITÀ può affiancarti in tutto il percorso per l’ottenimento della tua certificazione biologica.

Ci occupiamo abitualmente di aprire fascicoli aziendali presso i CAA, evitandoti inutili perdite di tempo.

Predisponiamo la tua notifica di attività bio, cosa che svolgiamo quotidianamente usando tutti i sistemi informatici regionali e nazionale su cui siamo accreditati ad operare. Per fare ciò, ci serviranno informazioni e dati che ti chiederemo e con i quali evaderemo la tua pratica. In seguito ti faremo avere una copia della notifica, la ricevuta della presentazione per via telematica e le istruzioni per l’invio all’ufficio competente della tua Regione della notifica stessa in formato cartaceo con marca da bollo.

Spesso possiamo fare tutto questo a distanza e senza sopralluoghi aziendali nei casi in cui l’attività da notificare sia semplice come, ad esempio, la sola commercializzazione di prodotti. Altre volte invece, è necessario che un nostro consulente si rechi presso la tua azienda.
E, infine, siamo specializzati nell’analisi dei processi produttivi e nella redazione dei Piani della Qualità del Biologico, conoscendo perfettamente i criteri normativi da soddisfare e le aspettative degli Organismi di Controllo. Possiamo affiancarti in tutte le operazioni da compiere, verificando anche la conformità delle tue ricette e delle tue etichette commerciali. Dai un’occhiata ai nostri servizi dedicati al bio.

Ci piace mettere le cose a posto!

Per te abbiamo pensato a un coupon di sconto per una consulenza con BIOQUALITÀ. Clicca, compila on line e a SANA2017 mostraci il coupon che riceverai via mail.

 

RICHIEDI IL COUPON DI SCONTO

BIOQUALITÀ, padiglione 26, stand C2. Bologna 8 – 11 settembre 2017/BolognaFiere