Osservatorio Immagino: come cambiano le tendenze alimentari italiane/prima parte

di Sandra Santoro

Osservatorio Immagino: come cambiano le tendenze alimentari italiane/prima parte

Le preferenze di consumo alimentare degli italiani svelate da etichette e claim riportati sui packaging, tra nuove tendenze e segmenti di popolazione che scelgono sempre più in modo attento e consapevole. Abbiamo suddiviso in due articoli riassuntivi le 68 pagine della V edizione di Osservatorio Immagine, per un veloce colpo d’occhio sulle tendenze alimentari del 2018.

leggi tutto
Blockchain, la trust machine della tracciabilità del food/terza parte

Blockchain, la trust machine della tracciabilità del food/terza parte

di Sandra Santoro

Blockchain, la trust machine della tracciabilità del food/terza parte

Concludiamo questa serie di tre articoli sulla Blockchain, un colpo d’occhio sulle sue applicazioni e utilità per la tracciabilità del food, evidenziando anche i punti più critici di questa tecnologia che seguiterà ad evolvere per garantire sicurezza alimentare e plus legati a pratiche virtuose di produzione, lavorazione e distribuzione.

leggi tutto
Blockchain Tutela e sicurezza per il consumatore

Blockchain e food: tutela e sicurezza per il consumatore/seconda parte

di Sandra Santoro

Blockchain e food: tutela e sicurezza per il consumatore/seconda parte

Abbiamo fatto conoscenza della Blockchain con il nostro precedente articolo; ora entriamo nel vivo di questo sistema di controllo di filiera per scoprirne le qualità pratiche e chi lo usa già a beneficio del consumatore.
La supply chain agricoltore > trasformatore > distributore > venditore> consumatore ha bisogno di uno strumento capace di garantire la provenienza e la qualità del prodotto dall’inizio alla fine del processo.

leggi tutto
etichette-prima parte-data di scadenza

Etichette – prima parte. In basso a sinistra: la data sulla confezione

di Lorena Valdicelli

Etichette – prima parte. In basso a sinistra: la data sulla confezione

Vi proponiamo una serie di articoli divulgativi – una guida autorevole ma agile – per far luce sulle informazioni presenti in etichetta, quelle obbligatorie e quelle facoltative. Lo scopo è di far comprendere esattamente cosa aspettarsi da un prodotto sulla base dell’etichetta e come interpretare ciò che leggiamo. Si comincia dall’indicazione più cercata e letta: la data di scadenza, che abbiamo idealmente collocato in basso a sinistra.

leggi tutto
Blockchain e la nuova frontiera dell'Industry 4.0: PRIMA PARTE

Blockchain e food: tecnologia al servizio di made in Italy e biologico/prima parte

di Sandra Santoro

Blockchain e food: tecnologia al servizio di made in Italy e biologico/prima parte

La Blockchain, letteralmente una catena di blocchi, è un sistema di banche dati relativamente recente che è sempre più usata nel food per garantire la tracciabilità degli alimenti e le scelte d’acquisto dei consumatori. In 3 articoli (questo è il primo) raccontiamo le origini, il funzionamento e chi la usa già (anche nelle preparazioni per la ristorazione).

leggi tutto
Importazione bio: chi, come e quando validare i dati 2018

15 aprile, importazione bio: chi, come e quando validare i dati 2018

15 aprile, importazione bio: chi, come e quando validare i dati 2018

15 aprile 2019, questa è la data stabilita con Nota 20339 del 20/03/2019 dal Ministero Politiche Agricole con cui si richiede a tutti gli importatori di prodotti bio da Paesi terzi la validazione dei dati delle importazioni eseguite nel 2018.

leggi tutto
Cibo e consumatori del 2069

Cibo e consumatori del 2069!

Cibo e consumatori del 2069!

E’ senz’altro curioso e rappresenta una sfida culturale l’articolo della giornalista americana Elizabeth Dunn su Medium.com, che compie un balzo nel futuro. Il titolo è avveniristico: In 2069, Your Food Will Shop for You (Nel 2069 il cibo comprerà al posto tuo). Cioè, sarà il cibo a scegliere cosa è meglio per noi!

leggi tutto
Settembre bio, ambiente e benessere a Bologna

Bologna a settembre si conferma protagonista di biologico, ambiente e benessere

di Sandra Santoro

A settembre Bologna si è trasformata nella capitale del biologico e del viver sano mostrando il suo lato impegnato e sensibile ai temi ambientali, con un’attenzione verso l’agroalimentare che si allontana sempre più dalla chimica per le coltivazioni, per la fauna che se ne ciba e per tutti noi. Quindi esserci, ascoltare, assaggiare, capire, appassionarsi è stato il vero mood di una città biologica e resiliente.

leggi tutto

SANA2017, una nuova edizione di successo

SANA2017, una nuova edizione di successo

SANA2017 conferma il successo e dà appuntamento al trentennale nel 2018. 920 aziende (+10) su 22.000 mq di superficie espositiva netta (+ 13%) e una presenza di visite in linea con l’edizione 2016. A SANA anche il Ministro Maurizio Martina e il vice Ministro Andrea Olivero.

leggi tutto